Mi Prendo Cura di... ME

“Il caregiver familiare è la persona che volontariamente, in modo gratuito e responsabile, si prende cura nell'ambito del piano assistenziale individualizzato (PAI) di una persona cara consenziente, in condizioni di non autosufficienza o comunque di necessità di ausilio di lunga durata, non in grado di prendersi cura di sé”. (art 2 LR 2/014)
 
A.L.I.Ce. Bologna è stata Fondata nel 2009 proprio da un caregiver familiare, Rolando Gualerzi e da sempre l’Associazione accompagna, nella lotta all’ictus cerebrale, tanto le persone che ne vengono colpite quanto i familiari. Questo perché anche la famiglia viene coinvolta dallo stravolgimento che la malattia comporta.
Il caregiver svolge un ruolo fondamentale durante il processo di riabilitazione del congiunto, non solo dal punto di vista assistenziale ma anche emotivo e relazionale. Il carico fisico ed emotivo, però, può predisporre alla manifestazione di disagio psicologico. Inoltre il periodo di restrizioni dovuto all’emergenza COVID-19 ha comportato maggiore stress, senso di isolamento e preoccupazione nei caregiver.
 
La Regione Emilia Romagna promuove e sostiene progetti come il nostro “Mi prendo cura di… me!”, nell’ottica di una valorizzazione sociale del lavoro di cura e di un supporto al singolo individuo che si ripercuote nell’assetto familiare e nella comunità, che deve molto al ruolo del Caregiver.
 
Da giovedì 10 giugno parte un ciclo di 10 incontri rivolti ai caregiver, condotti dalle nostre psicologhe, Francesca Caiella ed Elisa Lucchi, che accoglieranno i vissuti dei partecipanti promuovendo la riflessione, la consapevolezza e la valorizzazione delle risorse.
Il titolo “Mi prendo cura di… me!” mette in luce che il servizio vuol aiutare il Caregiver a focalizzare quali siano i suoi bisogni, a porre attenzione alla propria salute psicofisica, a ricentrare la vita su di sé, a potenziare e valorizzare le proprie risorse interne ed esterne.
 
Sono aperte le iscrizioni agli incontri, che si svolgeranno online e gratuitamente: potete telefonare al 348-3197872 o scrivere a info@bologna.aliceitalia.org.
 
Se sei un caregiver familiare… chiamaci.
 
Dr.ssa Giorgia Barbieri
Responsabile del Progetto “Mi prendo cura… di me”

 

 

Storico ALICe Bologna Onlus

Campagna di Crowdfunding

Abbiamo raggiunto anche il secondo obiettivo della campagna!!! Grazie a tutti voi, presso l'Ospedale S.Orsola le persone colpite da ictus e loro familiari avranno gratuitamente il supporto psicologico di una psicoterapeuta. Incontreremo le persone durante il loro ricovero e saremo loro accanto nella fase della dimissione, nel rientro a casa e nella riorganizzazione della...

Mi Prendo Cura di... ME

“Il caregiver familiare è la persona che volontariamente, in modo gratuito e responsabile, si prende cura nell'ambito del piano assistenziale individualizzato (PAI) di una persona cara consenziente, in condizioni di non autosufficienza o comunque di necessità di ausilio di lunga durata, non in grado di prendersi cura di sé”. (art 2 LR...

Noi ci Siamo

Vi informiamo che, in accordo con le disposizioni governative per l’emergenza causata dal virus SARS-CoV-2, le attività relative ai Punti di Ascolto sono state sospese. I nostri psicologi e volontari RIMANGONO DISPONIBILI ANCHE A DISTANZA! Ci potete sempre contattare: - tramite mail all’indirizzo: info@bologna.aliceitalia.org, - chiamando al 348 31 97...

IL SUPPORTO PSICOLOGICO OSPEDALIERO CON IL PROGETTO “AFFRONTIAMO L’ICTUS INSIEME A TE”

L’ictus cerebrale è una malattia cerebro-vascolare, rappresenta la prima causa d’invalidità e la terza di morte in Italia; è un evento improvviso con frequenti e multipli esiti invalidanti che può avere un forte e drammatico impatto sulla vita delle persone colpite e sul benessere della famiglia. A.L.I.Ce. Bologna OdV dal 2009 opera nella lotta...

Copyright © ALICe Bologna Onlus. All Rights Reserved | cms engineering Estar group